Non Aver Paura: Contatta La Potenza Che Risiede In Te

Tu sei antico di 200.000 anni hai superato le glaciazioni la selezione naturale, e la peste del trecento, rimani in contatto con questo, vai oltre alla paura.
Corpi sottili potenza interiore guarigione articolo Vipal Antonio Gianfranco Gualdi B&B & meditation Center Zorba il Buddha Passerano Marmorito AT

Dentro i tuoi geni risiede la cronologia storica della tua grandezza. Tu sei un essere irripetibile ed unico, ma forse non lo sai, ed è per questo che lasci aperto uno spiraglio entro il quale si insinua la paura. Che tu sia terrorizzato è normale, questo è un meccanismo automatico che scatta quando ti senti minacciato, ma quello che non sai è che dentro di te risiede una potenza di gran lunga superiore alle tue aspettative. Tutto il tuo essere, le tue manifestazione dalle più pesanti a quelle più sottili, hanno sviluppato in queste centinaia di anni delle difese naturali che via via si sono evolute cesellate dalla selezione naturale. Se tu sei qui oggi è perché ce l’hai fatta, i tuoi geni hanno viaggiato per quasi tutte le terre emerse ed ancora viaggeranno per migliaia di anni. Se ti fermi per un secondo, e in questo periodo ne hai l’opportunità, fai un bel respiro profondo e contatti la saggezza che alberga dentro di te capirai quello che dico. Il tuo corpo fisico è in grado di sviluppare gli anticorpi, il tuo corpo mentale trasmettendo positività centuplica la loro creazione, il corpo emozionale con la forza del tuo amore che cancella la paura è il carburante che alimenta il processo, infine il tuo spirito immortale ti dà la certezza e la forza per non mollare mai.

Non lasciarti abbattere dalla mediocrità, scruta la potenza che alberga in te, non avere paura e amati. non sei venuto al mondo per un caso, tu sei il prodotto di un programma evolutivo nato 4 miliardi di anni or sono quando comparvero i primi essere animati negli oceani primordiali. Guarda quanta strada hai fatto e ricorda che tutto ciò è dentro di te.

Trova quindi il tempo per entrare in contatto e meditare, fermati e sentiti. Svegliati! ed ascolta l’essere dentro di te che ti parla incessantemente, forse questa è la volta buona che tu riesci a sentirlo: la sua voce non è più offuscata dalla tua quotidianità


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *